Little Nightmares: cosa si nasconde dietro Six?

LittleNightmares-copertina

La piccola protagonista di Little Nightmares, Six, nasconde un lato oscuro, che si mostra sempre di più durante la fuga da Le Fauci. Ma quel lato oscuro, cosa vuole rappresentare?

Six è solamente una bambina in fuga?

All’inizio di Little Nightmares facciamo la conoscenza di Six, una piccola bambina con indosso un impermeabile giallo. Non ne conosciamo l’aspetto o la voce, tutto ciò che ci viene mostrato è quel impermeabile giallo. Ci appare come un simbolo di innocenza, un unico colore brillante che si mostra in un ambiente cupo ed inquietante.

Tutto attorno a noi è spento, fin da subito si capisce che il luogo in cui siamo racchiude segreti che non dovrebbero mai venire svelati. In Little Nightmares dobbiamo aiutare la piccola Six a fuggire da questo luogo terrificante, ma, nelle poche ore di gioco che questo Indie ci regala, possiamo capire che non tutto è come appare.

Six inizialmente ci appare come una bambina innocente, il cui unico scopo è scappare dapprima dalla Prigione, poi dalla Tana, attraversando poi la Cucina e la Zona Ospiti ed infine le Stanze della Signora. Eppure, proseguendo in questa fuga, Six inizia ad apparirci sempre meno innocua, quasi come se anche lei si stesse trasformando in ciò che vuole eliminare.

I segreti di Little Nightmares

Little Nightmares è un titolo completamente senza testi, dove il ritmo di gioco è dettato solamente dalle musiche e dai suoni che ci circondano. Ecco perché, per capirne appieno il significato, mi affiderò al sito web ufficiale.

Le Fauci vengono rappresentate come un’enorme casa per bambole, dove i sogni e gli incubi si fondono in un unico luogo, terribile ed affascinante allo stesso tempo. Siamo quindi noi giocatori ad osservare questa casa per bambole, e questa impressione ci viene data quando portiamo Six verso di noi. Lei appoggerà le mani allo schermo, quasi come se potesse vederci, come se fra noi e lei ci fosse solamente un vetro. Six si appoggia a ciò che ci separa quasi implorandoci di tirarla fuori.

LittleNightmares-Six

In questa avventura incontreremo diversi personaggi e tra tutti spuntano loro: i Nomini. Creature minute e diffidenti, che ricordano un po’ i classici gnomi da giardino, grazie al loro cappello a punta. Grazie all’aspetto innocente di Six riusciremo ad avvicinarne alcuni ed ad abbracciarli, anche se non tutti avranno il loro lieto fine. L’ultimo Nomino che incontriamo finirà infatti per essere il pasto di Six. E qui iniziamo ad intravedere il lato oscuro della piccola. Personalmente, questa scena è stata quella che più mi ha colpito. Il Nomino stava offrendo a Six una salsiccia, eppure lei ha scelto di divorare la piccola creatura che voleva aiutarla. Perché? Cosa ci nasconde la bambina nascosta dall’impermeabile giallo?

LittleNightmares-INomini

Gli abitanti de Le Fauci, al contrario dei Nomini, sono tutte creature grandissime, enormi in confronto alla piccola Six, che cerca di districarsi in questa enorme struttura galleggiante. L’idea di essere in una nave ci viene data subito grazie al movimento costante delle stanze. Sono pochissime le scene in cui tutto è, apparentemente, fermo. Ciò permette a Little Nightmares di trascinarci ancora di più nella storia, di darci l’impressione che tutto ciò che stiamo vedendo sia vero.

Il Custode

LittleNightmares-IlCustode

Si è allontanato dal mondo e ha trovato Le Fauci, portando con sé oggetti antichissimi proveniente da luoghi ormai dimenticati. Adesso è conosciuto come il custode, il mostro solitario, il cacciatore dei silenzi… o forse sono solo storie da bambini.

Il Custode ha braccia lunghissime e gambe estremamente corte, come se qualcuno lo avesse privato delle gambe per donargli braccia più lunghe, perfette per afferrare i bambini che tentano la fuga. È cieco, peró il suo udito ed il suo olfatto sono molto più sviluppati. Fuggire dal Custode sarà una vera sfida. Nonostante ciò, alla fine sarà proprio lui a rimetterci. Grazie all’astuzia di Six il Custode perderà le sue braccia e si presume anche la vita. Di lui, peró, non sapremo più nulla.

I Cuochi Gemelli

LittleNightmares-ICuochiGemelli

Con un amore per la violenza e la carne, questi gemelli sono nati per essere cuochi. Mentre trotterellano lungo il freddo pavimento della cucina, affettando e sminuzzando le pietanze da servire al banchetto, i cuochi gemelli avvertono qualcosa di spiacevole; una presenza sporca e sgradevole. La cucina non è posto per i parassiti.

I Cuochi Gemelli sono ricoperti di pelle morta, probabilmente non loro, che gli dona un aspetto particolarmente inquietante. Se riusciranno ad afferrarci, la nostra fine sarà atroce. Una delle scene prevede infatti che uno dei due gemelli ci infili in un pesce, pronti per essere cucinati e serviti agli Ospiti, che incontreremo fra poco.

Gli Ospiti

LittleNightmares-GliOspiti

Gli ospiti sono parte integrante del ciclo vitale di Le Fauci. Si ammassano nel maestoso salone, lasciandosi cadere sugli sgabelli, e cominciano a cibarsi senza sosta, non per fame e nemmeno per gola. E poi se ne vanno, in un modo o nell’altro.

Non sappiamo che fine facciano queste creature, ormai senza umanità, sappiamo peró che sono disposti a morire pur di mangiare ancora. Quando vedranno la piccola Six, nel suo impermeabile giallo, inizieranno a strisciare ed a trascinarsi dietro di noi per cercare di afferrarci.

La Signora

LittleNightmares-LaSignora

Con aggraziata compostezza, è La Signora a lanciare l’incantesimo ipnotico che manda avanti tutto. In mezzo al caos del mondo all’esterno, Le Fauci è l’unico luogo ad avere senso e queste voci che parlano di una bambina fuggita rischiano di rovinare tutto. Niente deve interferire: gli ospiti devono mangiare e Le Fauci deve continuare ad esistere.

Vediamo per la prima volta La Signora all’inizio della nostra fuga, quando la sua figura, avvolta dall’oscurità, si girerà verso di noi. E la incontreremo più volte, sotto forma di statuetta, che potremo distruggere, come gesto di ribellione. La Signora si mostra come una donna vanitosa, che passa il suo tempo a sistemarsi davanti a degli specchi. Tutti distrutti, peró, perché il suo stesso potere potrebbe ritorcersi contro di lei, uccidendola. Grazie peró all’unico specchio integro, saremo noi, attraverso Six, a distruggere La Signora e, come finale inatteso, Six la mangerà.

Un finale enigmatico e che lascia tante domande

Nella sua fuga, Six cambia e finisce per vendicarsi. Il suo destino sembrava già scritto, eppure è riuscita a fuggire da Le Fauci, riuscendo così a rivedere la luce. Sul finale ho vissuto emozioni contrastanti. Volevo aiutare Six a fuggire, ma allo stesso tempo ero combattuta. Perché avrei dovuto salvare una bambina che diventa così crudele con chi l’ha aiutata (i Nomini)?

Nel finale si vede un lato di Six che fino a quel momento è rimasto nascosto. Sembra quasi che lei, la bambina con l’impermeabile giallo, sia il vero nemico della storia. Uccisa La Signora, ne assorbe i poteri e li usa per uccidere gli Ospiti, mentre raggiunge l’uscita de Le Fauci. In lei avviene un cambiamento, che la porta a diventare ciò che ha imparato ad odiare.

Essere il formaggio o essere il topo?

Little Nightmares vuole farci aprire gli occhi su ciò che può avvenire ad una persona che subisce violenze. Può sì, rimanere nella sua innocenza, ma anche trasformarsi in ciò che più l’ha spaventata. Ed è ciò che spesso avviene nella società, quando la vittima diventa carnefice, vendicandosi di ciò che ha subito.

Six nel finale percorre una scalinata verso la luce che finalmente la porterà alla libertà. Intanto i Nomini la osservano, quasi consapevoli di come la bambina sia cambiata, lungo la sua fuga. Dentro di lei c’è stato un forte cambiamento, e chissà a cosa porterà.

LittleNightmares-Finale

Lo scopriremo nel secondo capitolo? Little Nightmares II è previsto per il 2020, quindi ormai ci siamo, a breve conosceremo il nuovo protagonista Mono e potremo lanciarci con lui e Six in una nuova inquietante avventura, che vedrà come obiettivo quello di distruggere la “Signal Tower”. Finalmente scopriremo qualcosa di più di questo assurdo mondo?

Sandrine The Gamer
PSN: SandrineWriter

Due sono le mie grandi passioni: scrivere ed i videogiochi. In questo blog, le mie due passioni si uniscono per creare un mix esplosivo di articoli di ogni genere! Dalle mie esperienze personali fino alla pura informazione, sempre alla ricerca del meglio!
The Gamer & the Cat è semplicemente questo, una Gamer ed il suo Gatto, sempre insieme in ogni avventura!

Instagram
Condividilo con i tuoi amici!